Come pensa un consulente: Guesstimate e Market-Sizing question

metropolitana milano

Abbiamo già parlato in altro post di cosa sono i Guesstimate (guess+estimate, traducibile in italiano come “stima approssimativa”), domande volte a testare le capacità quantitative, il pensiero logico, il problem solving e la capacità del candidato di strutturare un ragionamento formulando ipotesi e verificarle.

Oggi svolgiamo un bel esempio articolato a cui spesso dobbiamo dare risposta durante un colloquio. Diverso dalla tipologia di Market-Sizing già visto in precedenza (esempio della lista nozze), qui vediamo un guesstimate puro che ci aiuta a  “pensare come un consulente”:

Intervistatore: “Quanti treni ci sono sulle linee Metropolitane di Milano in un giorno feriale?”

McKinsey Test: si passa dal PST (Problem Solving Test) al supporto di SHL Test

Test McKinsey

Storico cambio in casa Mckinsey!

Da pochi mesi, almeno in Italia per le posizioni junior, si modifica il primo step del processo di selezione.

Si abbandona il PST (problem solving Test) un test impegnativo che richiedeva molta preparazione e attenzione e si passa al Test Mckinsey SHL della CEB, società internazionale specializzata nella somministrazione di test.

Le skills ricercate nei candidati attraverso questo primo step restano le stesse: in primis, capacità logiche e abilità numeriche (Verbal reasoning e Numerical reasoning)

Ci sono però alcune differenze:

Selfie di fine corso (laboratorio 3 CFU) alla Federico II

federico II

Appena terminato il Corso accreditato (3 CFU) per “ulteriori attività formative” a scelta dello studente per iscritti alla Federico II – (27 aprile-25 maggio, 5 incontri+esame). Ottima esperienza, da ripetere l’anno prossimo.

Circa 80 allievi che per un mese hanno seguito con costanza gli incontri sulle seguenti tematiche:

¨ Il mercato del lavoro: scenari e prospettive

¨ Perché il tuo Curriculum vitae viene cestinat; Presentazione personale

¨ Nel labirinto dei test

¨ Il colloquio individuale: dimostrare chi sei; Assessment di gruppo

¨ Guesstimate e Brainteaser, Domande motivazionali

Ecco il selfie di fine corso!!!!  (clicca sulla foto per ingrandire)

selfie

Allievi del corso alla Federico II

Situational Judgement Test (STJ): cosa sono e come prepararsi (parte 1/2)

Situational Judgement Test (SJT)

Negli ultimi tempi, sempre più aziende utilizzano durante l’iter selettivo i Situational Judgement Test (SJT). Sono Test di non facile e immediata risoluzione perché è una tipologia di prova a cui non siamo abituati. Molto più utilizzati nel mondo Anglosassone, si stanno rapidamente diffondendo anche in Italia. Ho assistito a come dei ragazzi hanno svolto tali test, ho visto le loro ansie, le loro difficoltà a non capire sempre il senso della domanda e l’eventuale risposta corretta, ma soprattutto a non capire come prepararsi nel modo adeguato. Si utilizzano sia per la ricerca di profili junior che per i profili senior. Con questi Test, i recruiter cercano di valutare nei candidati le seguenti soft skills: analisi e problem solving, Pensiero analitico e processo decisionale, Pianificazione e organizzazione, Elasticità e flessibilità, ecc.

 1. Come si presentano e diverse tipologie di Situational Judgement Test (SJT)

I test presentano ai candidati diverse situazioni ipotetiche riscontrabili nella posizione di lavoro per cui si sono candidati. Le situazioni possono riguardare difficoltà con clienti, conflitti superiore-subordinato, dilemmi etici, stress e il disaccordo tra colleghi di lavoro, ecc. Le situazioni descritte possono variare in base al ruolo per il quale ci si candida, poiché sono in corso di valutazione caratteristiche e attitudini specifiche. La lunghezza dello scenario varia tra 40 e 150 parole.

Ottimo Standing: ma che vuol dire? (con video)

standing

La prima impressione, il dress code, il linguaggio non verbale, il modo di porsi e tutto ciò che serve per essere pronti ad ogni imprevisto sono tutti elementi che concorrono a formare l’opinione del selezionatore. Uno dei principali errori che i candidati commettono è proprio quello di sottovalutare tutti quegli elementi…

Per cancellare una prima impressione negativa, secondo alcuni recruiter, sono necessarie, in media, dieci successive impressioni positive. Nel caso del colloquio di lavoro, il candidato non avrà nemmeno una seconda possibilità per correggere il tiro, quindi la chiave di tutto è non arrivare impreparati.

Nuove risorse: Test, Simulazioni, Consigli e Link

Organizational & Planning charts & business graphs

E’ stata aggiornata la sezione Risorse per potersi preparare al meglio prima di affrontare il colloquio di selezione. In particolare sono stati inclusi:

Test: prove reali con soluzioni svolte

Consigli, Tips & Tricks: come affrontare le diverse prove

Simulazione di Case interview: casi svolti, consigli su come esercitarsi e trovare partner per simulare.

Link: siti o altro utile per la preparazione

In particolare sono raggruppati i test ufficiali per McKinsey e The Boston Consulting Group.

Ecco il link: www.colloquio-lavoro.it/risorse