Come pensa un consulente: Guesstimate e Market-Sizing question

metropolitana milano

Abbiamo già parlato in altro post di cosa sono i Guesstimate (guess+estimate, traducibile in italiano come “stima approssimativa”), domande volte a testare le capacità quantitative, il pensiero logico, il problem solving e la capacità del candidato di strutturare un ragionamento formulando ipotesi e verificarle.

Oggi svolgiamo un bel esempio articolato a cui spesso dobbiamo dare risposta durante un colloquio. Diverso dalla tipologia di Market-Sizing già visto in precedenza (esempio della lista nozze), qui vediamo un guesstimate puro che ci aiuta a  “pensare come un consulente”:

Intervistatore: “Quanti treni ci sono sulle linee Metropolitane di Milano in un giorno feriale?”

Selfie di fine corso (laboratorio 3 CFU) alla Federico II

federico II

Appena terminato il Corso accreditato (3 CFU) per “ulteriori attività formative” a scelta dello studente per iscritti alla Federico II – (27 aprile-25 maggio, 5 incontri+esame). Ottima esperienza, da ripetere l’anno prossimo.

Circa 80 allievi che per un mese hanno seguito con costanza gli incontri sulle seguenti tematiche:

¨ Il mercato del lavoro: scenari e prospettive

¨ Perché il tuo Curriculum vitae viene cestinat; Presentazione personale

¨ Nel labirinto dei test

¨ Il colloquio individuale: dimostrare chi sei; Assessment di gruppo

¨ Guesstimate e Brainteaser, Domande motivazionali

Ecco il selfie di fine corso!!!!  (clicca sulla foto per ingrandire)

selfie

Allievi del corso alla Federico II

Guesstimate e Market Sizing question: facciamo un esempio e risolviamo insieme

guesstimate market sizing

I guesstimate sono domande attraverso le quali il selezionatore può osservare i processi di ragionamento del candidato e le sue capacità di calcolo matematico senza che gli siano fornite troppe informazioni per arrivare ad una possibile soluzione. Nella maggior parte dei casi, ciò che importa non sono il risultato o la cifra corretta, ma la capacità di ragionare in modo logico e creativo. Sono molto frequenti negli attuali colloqui di lavoro non solo in consulenza ma anche banche, aziende, ecc.

Case interview: cosa sono e i 4 step per affrontarli (I parte)

Case interview

Il case interview viene adoperato per valutare le capacità di analisi e di problem solving dell’intervistato. Allo stesso tempo, può aiutare il candidato a comprendere alcune delle peculiarità del lavoro di consulenza: se nel risolvere le diverse tipologie di case interview trova molte difficoltà, non si diverte e non ne trae soddisfazione, probabilmente ciò è indice che una carriera da consulente non è particolarmente indicata per lui.

Come si analizzerà in dettaglio, non esiste una sola tipologia di case interview ma, a seconda delle capacità che il selezionatore vuole mettere alla prova, si avranno:

  • guesstimate e market-sizing, per quanto riguarda il calcolo di stime generiche o del valore di un determinato mercato;
  • brainteaser per le capacità logico-matematiche;
  • business case interview (il più difficile) per l’analisi di scenari aziendali.

Nei post successivi tratteremo singolarmente queste tre tipologie di selezione. Non bisogna, però, considerare tali prove come scompartimenti stagni poiché spesso, procedendo nell’analisi del caso, il candidato potrà imbattersi anche nella combinazione di più varietà.

Che si tratti di guesstimate, brainteaser o business case interview, per risolvere con successo il caso proposto senza il rischio di confondersi e perdere il filo dei propri ragionamenti, è consigliabile seguire quattro semplici step: